Il CIRDER (Centro Interdipartimentale di Ricerca e Diffusione delle Energie Rinnovabili) è nato nel 2009 da una sinergia tra l’Università della Tuscia ed il Comune di Orte, con l’intento di promuovere l’utilizzo delle fonti energetiche rinnovabili (FER) e di fornire un importante supporto scientifico e tecnico al loro sviluppo.

Il CIRDER, grazie alle competenze presenti nel suo organico, ha approfondito la ricerca in merito all’utilizzazione energetica delle biomasse grazie alla realizzazione di un laboratorio di certificazione. In particolare in seguito all’analisi fisico-chimica delle biomasse è possibile individuare il processo di utilizzazione energetica più idoneo, fornendo soluzioni innovative che garantiscano una elevata sostenibilità. A tal proposito si segnalano collaborazioni con aziende del settore delle energie sostenibili che si rivolgono al CIRDER per la realizzazione di impianti alimentati a biomasse che derivano dall’attività agricola o come residue dell’attività agro-industriale.

Il CIRDER fornisce il supporto necessario alle aziende interessate all’innovazione del proprio ciclo produttivo grazie allo sviluppo di una filiera energetica a partire dalle biomasse.

Il CIRDER si prefigge di sviluppare un abito di ricerca avanzata, legato alle competenze dell’Università di Viterbo, finalizzato a colmare il gap esistente tra Università e mondo imprenditoriale. In tal modo è possibile instaurare un rapporto di collaborazione tra il CIRDER e le unità produttive locali per realizzare un processo di innovazione del settore.

Il CIRDER nasce con finalità rivolte ad attività relative al settore delle energie rinnovabili, quali:

  • Studio e realizzazione di filiere volte alla produzione di energia da fonti rinnovabili;
  • Studio e realizzazione di piani di sviluppo ambientale compatibile;
  • Realizzazione di impianti innovativi per la produzione di energia da fonti rinnovabili;
  • Assistenza e consulenza tecnica alla pubblica amministrazione, enti e soggetti privati.

Si riportano di seguito le principali attività svolte dal centro:

  • Attività generale di analisi: il laboratorio di certificazione delle biomasse del CIRDER consente un’analisi dettagliata delle caratteristiche chimico-fisiche della biomassa solida e liquida al fine di verificare il contenuto energetico e dimensionare in modo adeguato gli impianti di valorizzazione energetica;
  • Supporto tecnico agli imprenditori: grazie alle molteplici competenze scientifiche presenti all’interno del CIRDER, composto da professori e Ricercatori dei Dipartimenti DAFNE, DIBAF, DEB, DEIM, DISUCOM, è possibile fornire supporto tecnico agli imprenditori agricoli presenti sul territorio, in particolare: valutazione della risorsa disponibile, caratterizzazione energetica della biomassa, individuazione ed ottimizzazione del processo energetico più idoneo alla biomassa individuata, razionalizzazione dei consumi energetici, verifica della qualità del prodotto;
  • Modellizzazione e simulazione impianti alimentati da fonti rinnovabili: grazie ai software presenti all’interno del CIRDER è possibile analizzare in dettaglio le reazioni chimiche e biologiche che intervengono nei processi conversione energetica della biomassa. In dettaglio a partire dalla simulazione è possibile progettare impianti alimentati a biomassa ad alta efficienza e caratterizzati da controllo automatico dei parametri di processo.